Comunità Montana Agno - Chiampo

Sentiero Alberto Gresele

Descrizione

Quota minima m 751 contrada Ulbe

Quota massima m 1456 Rifugio Campogrosso

Partenza/arrivo: Contrada Ulbe

Lunghezza Km 9 più diramazioni.

Tempo di percorrenza h 4

Tempo di percorrenza con le soste per le osservazioni h 8

Difficoltà media

Periodo: tutto l’anno.

Il sentiero ha inizio in contrada Ulbe sul versante orientale del gruppo del Sengio Alto nell’alta valle dell’Agno, raggiunge Campogrosso e scende alla Guardia (o Guarda) attraverso il passo delle Buse Scure.

Il tracciato segue antichi sentieri e mulattiere usati un tempo da boscaioli, malgari e mercanti che salivano il passo di Campogrosso. Particolare importanza riveste l’aspetto naturalistico e geologico dell’area bene descritto dalla pubblicazione dedicata al sentiero dal CAI di Vicenza.

Come arrivare

Dal casello autostradale di Alte Montecchio M. raggiungere Recoaro Terme e proseguire per 3 Km sulla strada provinciale di Campogrosso. Appena oltrepassata la frazione di Merendaore prendere a destra per Santagiuliana. Dopo m 300 si raggiunge contrada Ulbe.

Parcheggio

Parcheggio di fronte alla chiesa di Merendaore.

Piccolo parcheggio in contrada Ulbe lungo la strada per Santagiuliana.

Punti di sosta e ristori

Rifugio Campogrosso, aperto tutto l’anno.

Rifugio Piccole Dolomiti alla Guardia aperto tutto l’anno.

Punti di interesse

La calcara in località Campogrosso

I cippi di confine del 1751

I resti della Grande Guerra

La cava delle mole da mulino

 

Sentiero del Sentinello

Descrizione

Quota minima m 460 contrada Retassene

Quota massima m 962 Monte Civillina

Partenza/arrivo: Contrada Retassene

Lunghezza Km 8.

Tempo di percorrenza h 4

Tempo di percorrenza con le soste per le osservazioni h 8

Difficoltà bassa

Periodo: tutto l’anno.

Il sentiero sale da contrada Retassene sulla sinistra orografica della valle dell’Agno, raggiunge la cima del monte Civillina sullo spartiacque tra la valle del Leogra e quella dell’Agno.

Il ritorno prevede la discesa fino al passo di Civillina e contrada Retassene sempre su strada bianca.

Il tracciato segue la mulattiera costruita durante la Prima Guerra Mondiale e ridosso della linea fortificata. Particolarmente interessante quindi l’aspetto storico del sentiero per la presenza di ricoveri, e postazioni in caverna che bene rappresentano l’organizzazione di una linea difensiva nella guerra 1915-18.

Nella parte sommitale del monte Civillina è possibile visitare i resti di trincee, baracche e postazioni di artiglieria e dall’osservatorio ammirare verso nord uno splendido panorama sulle Piccole Dolomiti, il Pasubio ed il Novegno.

Come arrivare

Dal casello autostradale di Alte Montecchio M. raggiungere Valdagno e proseguire per 6 Km sulla strada provinciale per Recoaro. Raggiunta la frazione di Bonomini prendere a destra per Contrada Cappellazzi. Appena a monte della contrada girare a destra. Dopo m 600 si raggiunge contrada Retassene dove, a monte della strada, inizia la mulattiera del Sentinello.

Parcheggio

Difficoltà di Parcheggio in zona Retassene.

Si consiglia di parcheggiare lungo la strada per Rovegliana a Monte di Contrada Cappellazzi.

Punti di sosta e ristori

Rifugio al passo di Civillina aperto estate autunno.

Punti di interesse

I resti della Grande Guerra

L’osservatorio di Cima Civillina.

I ruderi delle fonti d’acqua arsenicate al passo di Civillina.