• germani
  • fongara
  • mucche
  • lavori-montagna
  • malga-rove
  • casare-asnicar

Valle dell'Agno

La valle dell’Agno è percorsa in tutti i suoi 30 chilometri di lunghezza dal torrente Agno che nasce dal Monte Rotolon nelle Piccole Dolomiti.

E’ formata da sei comuni: Valdagno, Recoaro Terme, Cornedo Vicentino, Brogliano e Trissino. I suoi maggiori centri in valle sono Valdagno, famosa per lo stretto legame all’industria laniera della Marzotto e Recoaro Terme, incastonata nella cerchia delle Piccole Dolomiti.

Ampie porzioni di bosco, intervallate da prati e coltivi, ricoprono la quasi totalità della zona collinare, caratterizzata da insediamenti diffusi: le caratteristiche frazioni e contrade.

Più in alto, sugli altopiani sommitali a ridosso delle pareti rocciose, il bosco è prevalentemente a faggio e lascia spazio al pascolo e alle malghe.

L’agricoltura è stata molto importante inpassato ma oggi ha una rilevanza marginale. Per la valle fu importante nella seconda metà dell’800 l’industria tessile, che raggiunse i mercati internazionali internazionale con l’attività industriale della famiglia Marzotto.

Caratteristica per la sua architettura liberty e le sue fonti, Recoaro dall’inizio del XX secolo conobbe un progressivo sviluppo in seguito alla scoperta delle sorgenti di acque minerali curative.

Se la collina e la montagna rimangono ancor oggi meta di piacevoli e sorprendenti escursioni,  il fondovalle è invece fortemente abitato ed industrializzato.

Le mappe La Valle dell'Agno (Clicca per ingrandire)